martedì 8 gennaio 2008

IL PRINCIPE AZZURRO.

Sembra strano come tutto possa cambiare repentinamente. Un giorno ti svegli e ti accorgi che la tua vita non è come l'hai sempre sognata, ovvero caratterizzata da quell'amore che ti allieta le giornate e che ti rende radiosa, ma quando apri gli occhi scopri che il tuo mondo incantato era solo un'illusione. E' come se per diverso tempo fossi stata intrappolata in un'altra realtà, come Alice nel Paese delle Meraviglie. Finalmente ho compreso che mi stavo accontentando delle briciole di un amore privo di felicità. Allora mi sono chiesta il perché...però l'unica risposta che sono riuscita a darmi è che credevo di aver trovato il mio principe azzurro!
La passione sappiamo tutti che è il perno vitale della nostra esistenza, eppure io ci stavo rinunciando per stargli accanto...era il compromesso a cui ero scesa per non perderlo.
Ma se per me la passione è di fondamentale importanza è possibile essere appagata accanto ad una persona che non potrà mai capire il valore dei sentimenti e delle emozioni ?
La risposta è no!
Sicuramente da questa esperienza ho dedotto che ognuno di noi non deve rinunciare a se stessi e ai propri desideri semplicemente perché quest'ultimi sono difficili da esaudire, bensì bisogna essere pazienti e saper aspettare.
Beh, se il principe azzurro esiste questo non lo so...ma ho tanta voglia di vivere la mia favola. Il libro bianco c'è, adesso manca solo il racconto da inserire per narrare la mia storia a lieto fine.

giovedì 3 gennaio 2008

LA MELODIA DELLA VITA.

Inafferrabili pensieri mi tornano alla mente,
subito dispersi da raffiche di musica.
Mi lascio cullare dalla melodia che fa vibrare tutto il mio essere.
I miei occhi contemplano le invenzioni fantastiche
che si muovono nell'armonia della musica
come nell'atmosfera di un altro mondo.

I RICORDI.

E' vera, è proprio vera quella frase che dice i ricordi non si comandano...
Entrano ferocemente nei nostri pensieri ed iniziano a giocare con le nostre emozioni.
Assapori il momento che stai rivivendo mentalmente gustando fino in fondo tutte le sensazioni provate...felicità, rabbia, tristezza, allegria...shakeri questo cocktail e lo bevi tutto d'un fiato.
I ricordi aiutano a capire cosa abbiamo sbagliato; le cose belle che c'hanno regalato; i sorrisi e le lacrime che abbiamo versato...
I ricordi sono le foto istantanee della nostra esistenza, racchiuse nell'album del nostro cuore.

IL COLPO DI FULMINE.

Beh, a volte, in situazioni assurde ti capita di conoscere una xsona ed essere vittima del colpo di fulmine.
Ti svegli la mattina e guardandoti allo specchio scopri nei tuoi occhi una luce diversa...
Qualcosa di impalpabile diffuso su tutta la nostra xsona ci trasfigura.
Siamo deliziati dall'idea di poter provare le famose gioie che l'amore comporta...la famosa febbre di felicità!
Entrare in quel mondo dove tutto è passione, estasi, delizia; un roseo universo che ci circonda dove i più alti sentimenti splendono sfiorati dal nostro pensiero.
Questo amore si discosta totalmente dalle facili avventure e, quindi, inizi a vivere tutto con una certa intensità.
Il silenzio avvolge tutto ciò che vi circonda...le parole pronunciate sottovoce cadono sulle vostre anime con sonorità cristallina e con vibrazioni che si ripercuotono all'infinito.
Il suono dei sospiri diventa sempre più intenso e quel guardarsi negli occhi con tanta intensità vi costringe ad abbassare la testa arrossendo.
E se fosse proprio il sentimento a essere condannato?!
Sono gli istinti più nobili, le più pure simpatie a essere perseguitate, calunniate; e se due povere anime finalmente si incontrano tutto trama xchè non possano unirsi.
Eppure esse tenteranno, batteranno le ali, si chiameranno. E non importa se, presto o tardi, se fra 6 mesi o 10 anni, riusciranno a unirsi e ad amarsi, xchè il destino ha stabilito così e xchè sono nate x incontrarsi.

LA GELOSIA.

L'amore si basa sulla condivisione, non sul possesso...ma a volte è lì che si compie il passo falso che porta alla rottura di una storia...la gelosia!
La gelosia è un sentimento orribile! Io l'ho provato sulla mia pelle e sono stata malissimo.
Si dà spazio a molta immaginazione e si vive male ogni evento che può destare sospetto e insicurezza nel proprio partner...ma, soprattutto, oltre a soffrire in prima persona, si fa soffrire parecchio anche la persona che ci sta accanto perchè ogni cosa viene messa in discussione.
La gelosia ti fa pensare di essere possessori di un corpo non nostro come se fosse nostro, ma nello stesso tempo sentiamo di non possederlo perchè è del nostro partner e lui può farne ciò che vuole, anche offrirlo al godimento di un'altra persona.
Negli anni, quando anch'io sono stata vittima di gelosia altrui, ho capito che non avere fiducia nel proprio partner è deleterio e autodistruttivo.
Ognuno di noi ha diritto a un territorio privato, che va rispettato, anche nei rapporti più esclusivi.
E così ho smussato gli angoli del mio carattere e ho imparato a credere più in me stessa e nelle mie qualità...e il possesso è diventato rispetto!

CONFIDARSI FA BENE.

L'amicizia è fondamentale nella nostra vita e incide profondamente sul nostro benessere psico-fisico.
Nei momenti di tensione, parlare con un amico delle proprie difficoltà aiuta a superarle...Chi di noi non si sfoga con gli amici dopo una storia finita o una discussione sul lavoro?
Gli amici rappresentano il porto sicuro quando ci si sente soli, attaccati e indifesi: una chiaccherata a cuore aperto dissipa tutte le insicurezze!
Nell'amicizia femminile la donna è sensibile al confronto con le altre e spesso possono nascere delle rivalità...In molti casi si tratta di un confronto "sano", che spinge a dare il meglio di sé per non essere da meno.
E, seppur le diversità caratteriali possono comportare alcune incomprensioni, il bello è saper fare di questo difetto un pregio...ovvero completarsi a vicenda!
Per questo continuo a sostenere che l'amicizia per me ha una valore importantissimo...ed è per questo che sento moltissimo la vostra mancanza...
Vi voglio un mondo di bene!!!

PAURA DI SOFFRIRE.

Qualche volta il non volere storie importanti è solo un modo per proteggersi dal rischio di restare delusi, dal timore di investire troppo in un rapporto che si teme possa finire.
Questo atteggiamento di autodifesa è comune in chi è reduce di relazioni passate che hanno causato ferite profonde...Oppure è semplicemente sintomo d'insicurezza!
Capita spesso di collezionare storie senza importanza xchè non si crede più nell'amore!
Magari dietro le relazioni "usa e getta" si nasconde un'insidia, e cioè il "fast-love", l'amore da consumare più che da costruire.
Coltivare una relazione richiede tempo ed energia e tutto questo può suscitare il timore di non essere all'altezza.E così si preferisce scappare.
In realtà bisogna imparare a vivere fino in fondo i propri sentimenti anzichè "congelarli" per paura di quel che può succedere.
Chi dà poco, riceve anche poco!

Xchè è difficile trovare l'anima gemella?

Ho letto su un giornale un articolo che parlava della singletudine e su come sia difficile trovare l'anima gemella...Secondo me sta proprio lì l'errore...nel cercarla!
E' vero che quando conosciamo una xsona si sta sulla difensiva x non rischiare di esporci troppo, studiando il più possibile chi abbiamo di fronte.
Forse non è giusto essere prevenuti e ipercritici...bisogna imparare ad accettare i difetti degli altri senza mai idealizzare nessuno xchè la perfezione non esiste.
Ovviamente ognuno di noi ha tutte le caratteristiche x piacere a qualcuno, ma si tende spesso a non accontentarsi subito...anzi, la difficoltà ad innamorarsi dipende proprio da questo.
Essere single dà spazio a maggiori libertà e, oltre a non essere compatito, questo status viene spesso mitizzato...ma è anche vero che senza qualcuno accanto ci si sente incompleti.
Si dice che gli incontri importanti avvengono quando meno uno se li aspetta...forse è così...chissà:-)!

LA PRIMAVERA.

La primavera risveglia i miei sensi...
la dolcezza di questa sensazione
si mescola con i sogni di un tempo,
e questi ultimi, come granelli di sabbia a un colpo di vento,
turbinano nel soffio sottile del profumo che mi pervade l'animo.

ISTINTIVITA' O RAZIONALITA'?

Come si fa a sapere se nella vita è meglio comportarsi razionalmente o istintivamente?
Dove deve finire l'istinto e iniziare la ragione?
L'esperienza mi ha insegnato che l'istintività si paga a duro prezzo...e che molte volte essere razionali ti evita molti problemi.
Sicuramente gli sbagli servono x farci maturare...ma è anche vero che a lungo andare si cambia totalmente e capita di non riconoscersi più nella xsona che siamo diventati.
Forse è naturale essere assaliti dai dubbi quando siamo di fronte a un percorso di crescita.
Quando si compie un cammino viene automatico voltarsi e ripercorrere mentalmente ogni tuo mutamento avendo la piena consapevolezza che non PUOI tornare indietro e che DEVI solo andare avanti accompagnato unicamente dal tuo bagaglio di emozioni.

I PREGIUDIZI.

Sono stanca di venire a conoscenza di infamie sprecate gratuitamente nei confronti di una persona...il tutto xchè? Probabilmente x invidia o x semplice cattiveria!
E' dannatamente facile giudicare una persona senza conoscerla...se ci si basa solo sull'apparenza...ma in fondo chi siamo noi x emettere sentenze?
Si dice che: "QUANDO LA VOLPE NON ARRIVA ALL'UVA DICE CHE E' ACERBA"...
quindi mi rivolgo a quelle persone che fanno della falsità la loro ragione di vita...ricordate: "LE BUGIE HANNO LE GAMBE CORTE"!

TIME WILL HEAL...

I tempi duri sono ormai passati...
finalmente è arrivata la primavera a colorarmi l'anima.
Sono caduta spesso...ma poi mi sono sempre rialzata
sfidando il destino e affrontando le mie paure.
Il tempo ha curato le mie ferite ed ora mi sento rinata!
"Cade la foglia d'inverno e il ramo rimane solo ad aspettare
che il primo raggio di sole porti la primavera.
Così la foglia rinasce più verde, più bella e più forte..."