giovedì 26 febbraio 2009

Amare con la testa o col cuore?

C'è chi dice che amare con la testa ti evita tante delusioni in quanto la testa bilancia accuratamente pregi e difetti di una storia, elimina i batticuori e razionalizza il sentimento. L'amare col cuore regala, invece, un concentrato di emozioni perchè si vive tutto più intensamente ma si rischia di consumare anche la storia più rapidamente. Cos'è giusto? Far leva sul nostro cervello e stravolgere il processo dell'innamoramento oppure farci travolgere vorticosamente dall'irrazionalità? Io sono per la via di mezzo...anche se non so se esista! A mio avviso ci vuole un giusto equilibrio tra questi due organi. Quando una persona giunge al nostro cuore, inizia un viaggio alla scoperta dell'altro accettandosi per quello che si è...bisogna venirsi incontro...ed è lì che subentra la testa!

Tu, tu mi hai amato con la testa.
Io, io ti ho amato con il cuore.
Forse il tuo amore è più giusto
forse il mio è più forte.
Io ho paura della tua memoria
perché fai troppi conti col passato
e castighi i miei errori
ignorando i tuoi e poi
tu hai sposato il tuo orgoglio
con la vanità.
La nostra è una battaglia molto dura perché noi
non ci concediamo mai un perdono,
io col sentimento ti spavento
tu con la logica mi sgomenti.
Se dici che siamo soli su questa terra
cerchiamo di evitare un addio:
andiamo avanti con questo amore
andiamo avanti
tu con la testa, io con il cuore.

Questo nostro amore è una cosa...
una delle tante della vita.
Noi stiamo rovinando tutto con le parole
queste maledette parole...


sabato 7 febbraio 2009

CADE LA PIOGGIA.



E' da alcuni giorni che piove e il mio umore muta come cambia il tempo. L'altra sera, tornando a casa dopo una giornata pesante passata in ufficio, ha iniziato a piovere ed io, sprovvista di ombrello, ho camminato sotto la pioggia provando la sensazione che quelle gocce lavassero, oltre i miei vestiti, anche i miei pensieri. A volte tendo a tenere tutto dentro senza riuscire ad esternare ciò che provo. Sono alla continua ricerca di stimoli ed emozioni e quando questi tardano ad arrivare divento apatica. Avverto che manca qualcosa...e non parlo dell'amore. A volte mi capita di pensare di aver sbagliato tutto nella vita e di dover ricominciare tutto d'accapo. Probabilmente l'essere ipercritica fa parte del mio carattere o, semplicemente, mi servirebbe avere accanto qualcuno che creda nelle mie qualità quando ho questi periodi di incertezza generale. Vivo un momento di confusione perchè l'unica risposta che riesco a darmi è una domanda: "come sarà il mio futuro"?