mercoledì 30 marzo 2016

giovedì 24 marzo 2016

U lupu di mala cuscenza comu opera accussì penza

E' mai possibile che, dopo una lite, la gente ti dice di restare amici e una volta messo da parte l'orgoglio, si cerca di ricucire l'amicizia e ci si lamenta ancora?!
Trovo alquanto ironico essere accusata di incoerenza da chi lo è più di me… Mia nonna direbbe: “U lupu di mala cuscenza comu opera accussì penza” (Il lupo disonesto pensa degli altri ciò che potrebbe fare lui).
Io, purtroppo, ho il grande difetto di essere molto perspicace e potrei anch'io giudicare gli atteggiamenti sbagliati che vedo ma non mi piace farlo anzi, per non portare rancore, mi concentro sempre sulle qualità delle persone e su quello che di buono mi hanno trasmesso!
Questo perché ho imparato ad andare oltre alle incomprensioni...ma comprendo che non sia semplice fare altrettanto...







Decipit frons prima multos - La prima impressione spesso inganna

Alcune volte le circostanze ti portano a frequentare, casualmente, persone che consideravi essere lontane dal tuo mondo e comprendi che il pregiudizio che avevi nei loro confronti era del tutto infondato. Non sempre chi ha tante affinità con te è la persona ideale per starti accanto; anzi, in certi casi, il fatto di avere gli stessi pregi e gli stessi difetti può essere controproducente. Il bello dell'amicizia è che puoi frequentare persone con cui condividere le tue passioni, le tue confidenze oppure anche delle semplici uscite. L'importante è essere circondati da amici che vogliono solo regalarci un sorriso.
F.

domenica 13 marzo 2016

Rischia


Preferisco cadere e farmi male sapendo di averci almeno provato, piuttosto che vivere senza rischiare, senza provare, senza sognare...

F.


mercoledì 9 marzo 2016

Il colore dei desideri

Ho raccolto consigli come un mendicante disperato.

Avida di risposte, senza masticarle, le ho ingoiate tutte d'un fiato.

Ho lo stomaco in subbuglio e la bocca impastata.

Il sapore della verità ha scosso la ragione penetrando nei miei pensieri più profondi.

Finalmente sveglia da un sogno che non ho mai sognato, osservo la luce dell'alba con occhi nuovi.

Non ci sono ombre ma solo colori da sfumare nel cielo terso dei desideri.

F.



domenica 6 marzo 2016

Philofobia


Ci risiamo!
Non capisco come mai tutti abbiano paura dei legami.
Per me una relazione non vuol dire castrazione ma, semplicemente, condividere il tuo tempo con qualcuno che definisci speciale.

Solitamente chi ha alte aspettative viene spesso deluso in quanto non si possono prevedere i comportamenti di una persona e quello che è in grado di darti; ne, tantomeno, chi pensa all'amore come ad un progetto.

Il futuro è qualcosa di incerto che non può essere pianificato a tavolino...Tra un anno compri la fedina, fra due organizzi il matrimonio, acquisti la casa e fra tre metti su famiglia.

La mia idea dell'amore è libertà di scegliersi giorno per giorno.

È desiderio, spensieratezza e, soprattutto, piacere.

L'uomo non è fatto per stare solo...ha bisogno di affetto e, per quanto ci possano essere alcuni convinti del contrario, alla fine i fatti dimostrano che la vita a due è migliore di quella ad uno. Basta trovare la persona che ti completi e non ti incasini le giornate. È vero, è difficile ma non impossibile.

Bisogna credere negli altri, avere fiducia che ci sia qualcosa di bello nel dare e nel ricevere senza avere quei pregiudizi stupidi che ti fanno vivere le cose a metà.

E se poi la storia non procede?
Be', uno se ne fa una ragione...l'importante è aver vissuto tutto con intensità, trasparenza e con leggerezza.
Quest'ultimo è un ingrediente fondamentale per non rovinare un legame.
Bisogna divertirsi e sorridere...solo così si potrà comprendere che la parola "relazione" non è sinonimo di "frustrazione"!


venerdì 4 marzo 2016